Instagram nasconde i like: sarà definitivo?

Il 29 Aprile ti avevamo svelato che Instagram stava sperimentando una nuova funzione: nascondere i like. È una novità che il social ha testato due mesi fa in Canada (se ne è parlato nell’articolo “Instagram nasconde i Like: in test la visualizzazione solo a chi ha creato il post”).

Lo scopo che Instagram si è posto, è quello di focalizzare gli utenti sulla qualità del contenuto (e non sulla quantità dei like che quest’ultimo riceve); togliendo importanza  alle vanity metrics e promuovendo l’originalità e la creatività.

Nonostante molti utenti fossero contrari, il test in Canada deve aver riscosso ottimi risultati. Infatti, la scorsa settimana il test è passato alla seconda fase: è stato espanso in altri 6 paesi.

Attraverso un tweet Instagram ha svelato i nomi dei 7 paesi (Incluso il Canada) che hanno ricevuto l’aggiornamento:

Australia, Brasile, Canada, Irlanda, Italia, Giappone, Nuova Zelanda

Ovviamente, essendo ancora in fase di test, è naturale che l’aggiornamento non sia ancora arrivato a tutti.

Infatti, gli utenti che lo hanno ricevuto rappresentano solo una parte delle persone sulla piattaforma. La scelta degli utenti viene fatta in maniera del tutto casuale.

Come funziona?

Chi è stato scelto per testare questa nuova iniziativa di Instagram vedrà comparire nella home l’avviso che vedi nell’immagine qui sotto. Premendo su “Ok” viene attivato.

«Vogliamo aiutare le persone a porre l’attenzione su foto e video condivisi e non su quanti Like ricevono»

Successivamente, scorrendo le varie foto, noterai che i like sotto ai post nella home non sono più visibili. Ma potrai vedere solo il numero dei commenti, non vedrai altro. A meno che un utente che segui (quindi un tuo following) abbia messo like alla foto che stai guardando. In questo caso è possibile vedere la lista delle persone che hanno messo like, ma non il numero.

Facciamo un esempio per rendere il tutto più chiaro:

Scorrendo il mio feed vedo la foto di @peppino, se io seguo @mariella e quest’ultimo ha messo like alla foto di @peppino, allora mi comparirà la seguente dicitura: “Piace a @mariella e altri”. Cliccando su questa scritta posso guardare tutti i nomi degli utenti che hanno interagito mettendo like alla foto, ma non vedo il numero.

L’unica persona che può visionare il numero dei like ricevuti è il proprietario del profilo, e che quindi ha creato il post. Il numero dei mi piace, però, non sarà visibile sotto la foto (come effettivamente è stato finora), ma cliccando sempre sulla dicitura “Piace a @… e altri”. Anche in questo caso comparirà la lista degli utenti che hanno messo likes, con l’unica differenza che in alto ci sarà anche il numero dei mi piace totali ricevuti.

Riscontro degli utenti

Instagram al momento non ha diffuso alcun tipo di dato sul riscontro ottenuto dai test, ma i pareri che girano sui vari social sono molteplici.

Molti utenti sono contro l’aggiornamento in quanto i like sono “importanti” per valutare la qualità di un profilo, per capire se i follower sono reali, per comprendere il livello di engagement rate… e molto altro.

Al contrario, la stragrande maggioranza degli utenti è favorevole a questo cambiamento. Si pone, finalmente, molta più attenzione al contenuto; non ci sarà più la “gara” per arrivare ad un determinato numero di like. Quindi le persone non dovranno più stressarsi per ottenere certi numeri; e, inoltre, potrebbe spingere le persone a pubblicare foto più naturali e spontanee.

Cosa accadrà agli influencer?

Lo scopo di questo aggiornamento è di creare un ambiente più sano su Instagram. Ma cosa significa per gli utenti che lavorano nell’Influencer Marketing?

Nei vari social, e sul web in generale, si continuano a leggere frasi e articoli riguardanti “la morte degli influencer”. In realtà, non sarà affatto così.

Gli influencer continueranno ad esistere, eccome! Quello che cambierà è il modo in cui verranno analizzati e scelti.

Il numero dei followers sarà ancora visibile, ma questo alle aziende non basta. Nel 2019, giustamente, i brand sono interessati a scoprire quanto, effettivamente, quei followers siano coinvolti.

Per certi aspetti si può affermare che i commenti saranno i nuovi like, almeno per quanto riguarda la prima impressione che si ha su un profilo.

In realtà per chi deve analizzare il profilo, non è cambiato molto. Semplicemente di è aggiunto un passaggio nel suo processo di valutazione: ovvero quello di ricorrere a tool esterni per capire il reale valore di un profilo (come Ninjalitics dove l’Engagement Rate è ancora visibile)

Un passaggio che avrebbe dovuto esserci anche prima, ma che spesso e volentieri non veniva fatto perché “le vanity metrics bastavano”.

Ora che le aziende, o chiunque cerchi e analizzi un profilo, sono “costrette” a cercare ulteriori dati usando tool specifici potrebbero inconsapevolmente scoprire che ci sono altri dati che hanno molto più valore nel valutare un profilo.

Si presterà maggiore attenzione al coinvolgimento effettivo degli utenti (come gli swipe up o i click nelle stories, ad esempio) o, in generale, alle altre metriche disponibili (quali salvataggi, invii in direct, condivisioni, etc).

Perché nascondere i like potrebbe essere una cosa positiva

Nascondere i mi piace dal feed, ma renderli ancora visibili all’utente che ha postato la foto, continuerà a dare agli influencer un’opportunità per capire come performano i loro contenuti; tutto questo senza lo stress di doversi preoccupare di ciò che pensano gli altri. Nessuno potrà giudicare un post in base al numero dei like ricevuti. Questo, potrebbe anche far diminuire la percentuale di utenti che ne acquistano.

Pensaci. Se il conteggio dei tuoi like è nascosto, potrai finalmente dedicare più tempo alla creazione di contenuti di qualità e non ti sentirai più costretto a postare solo foto che ti avrebbero assicurato un determinato numero di like.

Ognuno potrebbe diventare più creativo o, semplicemente, mostrare se stesso con più naturalezza.

Esperienza da utente

Personalmente non ho mai prestato molta attenzione ai like, ho sempre interagito in maniera molto spontanea nel momento in cui apprezzavo il contenuto postato o, più in generale, alla filosofia di un determinato profilo. Il numero dei like per me è sempre stato come una sorta di “valore aggiunto”. Quindi non noto una grande differenza con questo cambiamento.

Non tutti, però, agivano in questo modo. Molti utenti, infatti, hanno affermato che l’assenza del numero di like dalle fotografie consente di concentrarsi maggiormente sul contenuto, cosa che prima non accadeva, e nel dubbio di mettere mi piace. Questo è qualcosa, a mio parere, di molto positivo. Potrebbe cambiare totalmente il modo di vedere i post e di vivere su Instagram, creando un ambiente meno “sotto pressione”.

Conclusioni

Chi è favorevole, sta già facendo i salti di gioia nella speranza che questo test diventi finalmente ufficiale; chi, invece, non è a favore si sta disperando.

Gli influencer non moriranno, gli utenti continueranno ad usare la piattaforma e ad interagire… di base non cambierà nulla.

Oggi è ancora presto per dirlo, ma potrebbe veramente essere che aumenteranno le interazioni ai post e aumenterà la qualità dei contenuti. Altra cosa importante, che sono sicuro a questo punto tu ti stia chiedendo:

Cambierà l’algoritmo di Instagram per finire nella pagina esplora e nei popolari?

A mio avviso, per il momento, non cambierà.

Si tratta di un aggiornamento e come tutti gli aggiornamenti ci si abitua. Presto penseremo già al prossimo.

Ma intanto…

Tu sei a favore o contro questo aggiornamento?

Quale sarà, secondo te, il cambiamento più significativo che apporterà la rimozione del numero dei like?

 

AGGIORNAMENTO!

È ufficiale! Dopo la prima ondata della fase test del 17 luglio, Instagram ha rilasciato l’aggiornamento a tantissimi profili!

Da poche ore, infatti, – tra le 20:00 e le 24:00 del 26 settembre – numerosi utenti hanno segnalato di aver ricevuto la seguente notifica:

Possiamo affermarlo con certezza: la rimozione dei like non è più in fase di prova. Anche in Italia l’aggiornamento è ufficiale e disponibile alla stragrande maggioranza degli utenti.

Questo può significare una sola cosa: la prima fase del test è andata bene!

Di certo non è una novità. Infatti, come riferito anche in questo articolo, l’Italia faceva già parte della seconda fase del test, insieme ad altri 6 paesi.

Numero che, con il tempo, è aumentato ulteriormente.

Ma ciò non basta, c’è anche un’altra novità in arrivo: il nostro caro Zuckerberg aveva annunciato che stava pensando di nascondere i like anche da Facebook!

Tutto questo conferma che l’aggiornamento della rimozione dei likes, piano piano, arriverà a tutti.

Chi era a favore di questo cambiamento sarà super orgoglioso della notizia. Per coloro che, invece, erano interessati a sapere il numero dei likes ricevuti da un determinato utente, c’è solo un software sul quale contare: Ninjalitics.

 

22 anni, “giovane” ma con esperienza. Dal 2013 lavoro come fotomodella freelance; dovendo trovare proposte lavorative in maniera autonoma, sono sempre stata in cerca di maggiore visibilità sui social. Così ho iniziato ad interessarmi al mondo di Instagram. Ho studiato, fatto molti test e ora lavoro come SMM e come articolista di Instagram marketing per diverse piattaforme online. L’importante in questo lavoro è restare sempre aggiornati e non fermarsi mai. L’importante nella vita, invece, è migliorarsi sempre. Il mio motto? Sii sempre felice, ma non accontentarti mai.

1 comments On Instagram nasconde i like: sarà definitivo?

Leave a reply:

Your email address will not be published.