Come impostare il tuo profilo Instagram

Ormai se ne parla ovunque.

“Strategia di qua, strategia di là”
“f/u si, f/u no”
“Ma tu li usi i pod?” 

Una vera e propria giungla dove, la maggior parte delle volte, non si sa quale sia la strada da percorrere.

Ecco quindi una lista di “best practice” e “to do”. Cioè le direttive ed i consigli da seguire quando vuoi impostare un account Instagram, in modo da avere sempre ben chiaro cosa andrai a fare e perché.

Partiamo!!

IDEE CHIARE

 

Definisci il tuo OBIETTIVO:

Perché creo una pagina Instagram?

Hobby, vendita prodotti, traffico? Se non è ben chiaro questo punto, difficilmente si otterranno risultati tangibili.

Definire l’obiettivo è la cosa più sottovalutata in assoluto. Ed è un grave errore, perché è come mettersi in macchina, accenderla e partire… senza sapere se vuoi andare al mare o in montagna.

Come fai a sapere cosa metterti in valigia o se le cose che ti sei portato andranno bene o meno?

Per esercizio, prova a scrivere il tuo obiettivo qui sotto nei commenti. Ti risponderò.

Scegli la tua NICCHIA

Non importa quale essa sia, l’importante è che sia definita e specifica. Chiarisciti quale sia la tua nicchia di riferimento (es: Travel) e quali sono le tue sotto-nicchie (es. Luxury travel o viaggi di coppia etc.)

Aver chiaro il tuo posizionamento ti aiuterà a capire che tipo di contenuti proporre e quali scartare. Ma non solo: se hai le idee chiare tu, con altissima probabilità l’avrà anche un utente che visita il tuo profilo, perché riuscirai a trasmettergliela.

E questo significa una sola cosa: chi inizierà a seguirti, pochi o tanti che siano, saranno sicuramente in target con il tuo profilo.

Se ti chiedessi qual è la tua nicchia principale e la sotto-nicchia sapresti rispondermi in meno di 3 secondi? 

PRESENTATI

Scrivi una BIO accattivante ed efficace

Non servono lunghe descrizioni di ciò che fai! Le persone che entrano nel tuo profilo devono capire IMMEDIATAMENTE di cosa ti occupi ed essere subito attratte da quello che fai.

Fai un esercizio molto semplice, quanto efficace. Scrolla la lista delle persone che segui (i tuoi following). Aprine 10 a caso. Leggi la loro biografia. 

Di quanti hai capito immediatamente e indiscutibilmente il loro posizionamento e la nicchia a cui vogliono parlare?

Di quei profili di cui sei riuscito a capirlo: prendi spunto per replicarlo nella tua bio.
Di quelli in cui non ci sei riuscito: segnati le cose da non fare.

Scegli il Logo/Immagine del tuo profilo

Il logo deve rappresentare te stesso e/o il tuo Brand. Inutile dire che il tuo profilo personale deve avere la tua foto ed il tuo brand l’immagine del tuo logo. Essa deve essere associata alla nicchia di riferimento.

Consiglio: quando scegli una immagine profilo, considera che il 90% delle volte verrà visualizzata in piccolo. Pensa all’elenco di chi guarda le stories, ai commenti sotto ad un post, al feed di Instagram e ai direct message, ad esempio.

Quindi per la maggior parte del tempo le persone la vedranno piccola piccola. 

La tua immagine del profilo è chiara e distinguibile anche in piccolo? Comunica immediatamente di cosa parla il tuo profilo anche senza aprirlo? 

I CONTENUTI

Prepara contenuti di qualità, in linea con la tua nicchia

Posta foto/video associati alla tua nicchia e sotto-nicchia (se hai un account travel non postare foto di cibo). Inoltre cerca di mantenere una certa LINEA EDITORIALE, mantenendo uniforme l’aspetto del tuo profilo.

I contenuti devono avere una qualità degna di nota. Ormai anche gli smartphone di ultima generazione producono scatti decisamente apprezzabili, che puoi anche ritoccare con decine di app

(Eccoti un elenco per modificare i tuoi post e uno per le tue stories

Utilizza delle CTA (call to action) nelle descrizioni dei post

 

 

Quando pubblichi un post devi dare motivo agli utenti di interagire nei commenti.

Fai domande, chiedi di taggare qualcuno, chiedi consigli.

Basta scrivere “tagga un amico”? Ovviamene no!

È importante che l’intero post sia impostato per scaturire una reazione in chi legge. Condivido ciò che sto leggendo? Ho un’opinione diversa? Per far nascere queste domande nel lettore serve che ti alleni a scrivere copy.

Il modo migliore è:

  • Segui qualcuno che ti ispira. Quando lasci un commento, chiediti cosa ti ha spinto a farlo. Annotalo.
  • Cerca di replicare quell’effetto nel tuo prossimo post.
Posta contenuti costantemente

Ad Instagram piace la costanza e la consistenza. 

Il mio consiglio è di postare almeno una volta al giorno, quindi assicurati di avere in cantiere almeno 30 contenuti al mese.

È la ricetta perfetta per tutti? Probabilmente no.

Esiste un punto di incontro tra quantità e qualità. Trova il tuo, ricordandoti solamente di queste 2 cose:

  1. La qualità non è una scusa da raccontare a se stessi per non postare mai. Anche perché, o sei un mostro di creatività e qualità che 1 post a settimana spacca ogni volta, oppure hai perso solo tempo. Mentre i tuoi concorrenti no. Finendo per perdere importanza agli occhi dell’algoritmo.
  2. Fatto è meglio che perfetto. 
Usa i post a carosello ed i video

 

 

L’obiettivo di ogni piattaforma è proprio aumentare il tempo di utilizzo della piattaforma stessa da parte degli utenti. 

I post a carosello ed i video hanno questo potere. Sfruttalo a tuo vantaggio.

In particolare, un post in formato carosello (o album, se tu lo chiami così) viene mostrato più volte nel feed dei tuoi follower. Una prima volta con la prima immagine. Una seconda con la seconda immagine. E così via. Quindi un post carosello ti fornisce 2 vantaggi:

  1. Viene visto più volte (maggiori impression)
  2. Aumenta la possibilità che le persone interagiscano con esso (più engagement)

Per quanto riguarda i video. Specialmente con gli ultimi aggiornamenti di Instagram, sembra proprio che la piattaforma darà sempre più importanza ai contenuti in formato video. Perchè?

È molto semplice. Quanto tempo passi a guardare una foto? E a guardare un video?

INTERAGISCI

Interagisci principalmente con account della tua stessa nicchia 

Questo consente di raggiungere utenti in target, ovvero interessati alla tua nicchia, aumentando quindi le probabilità di essere seguito. Se utenti della tua stessa nicchia interagiscono con i tuoi contenuti, i tuoi post ottengono un miglior rapporto “visite-nuovi follower”.

Perchè?

  • Instagram mostrerà i tuoi contenuti nella tab esplora dei follower dei profili che interagiscono con te
  • Aiuti Instagram a capire di cosa parla il tuo profilo. E dunque saprà a chi proporlo (pagina esplora, profili suggeriti, ads).
Usa tutto ciò che la piattaforma offre

POST, STORIES, FOLLOW HASHTAG, COMMENTI E DIRECT MESSAGE.

Nelle stories utilizza tutte le nuove funzioni disponibili.

Sono cose scontate? Non lo so. Hai già provato a sviluppare una strategia attorno ad ognuno degli elementi di Instagram? 

DATTI TEMPO

Crescere su Instagram dall’oggi al domani non è affatto semplice, ma soprattutto non è scritto da nessuna parte che crescere sia facile. Quindi preparati ad essere consistente e a lavorare giorno dopo giorno. Rimboccati le maniche, fai test, fai errori e impara da questi. 

 

 

30 anni, portati bene, testo cose su Instagram da quasi 2 anni e spesso condivido qualche articolo. Aiuto gli E-Commerce ad ottimizzare ed incrementare le proprie vendite su Instagram mediante campagne di Influencer Marketing ed aiuto i Brand a selezionare i migliori Influencer basandomi su dati reali e tracciabili, ottimizzandone i costi. I miei compagni d'avventura? Macbook e smartphone!

5 comments On Come impostare il tuo profilo Instagram

Leave a reply:

Your email address will not be published.