Come aumentare follower se sei un Influencer?

Quali sono le strategie che possono essere utilizzate da un Influencer per far crescere il proprio seguito su Instagram?

Se sei un Influencer o desideri diventarlo i prossimi consigli ti saranno molto utili. In realtà molti vanno bene anche se non ti consideri un Influencer ma  hai un progetto che vuoi comunicare tramite Instagram.
Alcuni saranno più adatti di altri alla tua situazione e al tuo progetto, alcuni saranno facili altri più difficili. Scegli i migliori per la tua situazione e le tue possibilità!

Innanzitutto chi è un Influencer?

E’ una persona che, grazie a suoi profili social, è in grado di influenzare una massa di persone attraverso consigli ed utilizzo di prodotti.

Non è importante quanti followers abbia il profilo, è importante che la sua autorevolezza sia riconosciuta dalla sua community e che sia in grado farle compiere azioni o indirizzare la loro scelta verso ciò che consiglia.

Per questo anche un profilo da 1.000 followers può definirsi Influencer in una determinata nicchia specifica (in questo caso parliamo di Nano-Influencer)

Attenzione: Non tutti i profili su Instagram hanno la possibilità di essere gestiti come se fossero “Influencer”.

Facciamo un esempio e pensa ad un’attività locale, come una pizzeria o un ristorante. Hanno davvero bisogno di una strategia uguale a quella di un Influencer? Oppure hanno bisogno di clienti paganti e che entrano nel locale?

Lascio a te la risposta più ovvia.

“E come le pago le tasse? Con i like ed i follower??” cit. anonimo ristoratore

In questo caso le strategie da utilizzare saranno altre.

Tornando a noi, se stai leggendo questo articolo è perché vuoi sapere esattamente cosa deve fare un Influencer per crescere, e quali sono le linee guida da seguire per avvicinarsi il più possibile all’obiettivo.

Ti svelo un segreto prima di proseguire: è un mestiere probabilmente più impegnativo di quanto tu possa immaginare. Ciò che vediamo tutti quando guardiamo il profilo di un Influencer affermato è solo la punta dell’iceberg. In questo articolo vedrai anche il 90% di quello c’è sotto, ai più, è celato.

Attenzione: non è detto che ti piaccia ciò che stai per leggere…

Linee Guida

Ecco un elenco di informazioni che devono essere ben chiare nella tua testa prima di imbastire ogni sorta di strategia:

  • Trova la tua nicchia di riferimento e di conseguenza qualcosa da raccontare. In quale nicchia vuoi specializzarti? Qual è la tua passione per la quale trascorreresti ore a parlare? Moda, viaggi, tecnologia? Scegli la tua nicchia.
  • Budget: sono sincero. Non diventi Influencer con 100€ al mese. Chi ti vende questo servizio a questo prezzo non sa quello che fa o ti illude. La mole di lavoro che ci stà dietro è davvero tanta. Basti pensare alla produzione dei contenuti, alla pianificazione, allo studio della comunicazione.
  • Followers molto attivi e che interagiscano con la pagina. L’obiettivo di un qualsiasi Influencer è quello di costruire una Community di persone che ti seguano attivamente e che siano pronte ad ascoltare e mettere in pratica i tuoi consigli.
  • Numero di following basso (Instagram per categorizzarti deve percepire che tu non segua quasi nessuno). È vero che si cresce anche con un numero di following alto, ma l’utente avrà una percezione negativa di te. Pensando o che segui tutti (e quindi nessuno) o che utilizzi il follow/unfollow per crescere.

“Mmm segue 7408 persone….Sicuramente seguirà anche me perchè è interessato ai miei contenuti…” #sicuramente #ciaone

  • Contenuti di estrema qualità. Vuoi diventare Influencer? Bene, devi avere un’attrezzatura degna di nota. L’ottimo Iphone che già possiedi va bene solo per postare e pubblicare le storie. TUTTO il resto devi crearlo con macchina fotografica (in caso di foto e video) o mediante l’utilizzo di tool professionali (nel caso di creazione di grafiche). Ricorda che stai puntando all’eccellenza.
  • Lascia i tuoi contatti in bio dove poter comunicare e ricevere proposte di collaborazione. Come posso comunicare con te? In caso di collaborazioni dove ti contatto? Hai altre piattaforme Social sulle quali poter trovare i tuoi contenuti? Bene, scrivile assolutamente.
  • Un feed omogeneo e comunque ben studiato in base alla nicchia scelta. È fondamentale andare a lavorare su un piano editoriale ben preciso e studiato a tavolino, sia per il feed sia per le storie. Niente deve essere lasciato al caso. Esistono diversi tool che ti consentono di applicare dei filtri alle foto (le trovi qui) ed altre app che ti consentono di avere un’anteprima del tuo feed. Usale!! (le trovi qui)
  • Mettici la faccia. Probabilmente lo avrai già intuito dai punti precedenti. Devi assolutamente metterti in mostra, soprattutto nelle storie. Comunica, parla, interagisci mettendo il tuo bel faccione nelle storie. Così facendo vai ad eliminare quelle barriere di sfiducia da parte dei tuoi follower.

“Se non ci metti la faccia godi solo a metà”

Quali sono quindi le strategie più performanti per far crescere il profilo di un Influencer?

Attenzione: saranno inutili se le caratteristiche di cui sopra verranno a mancare.

STRATEGIA 1: Crescita Organica


NO! No è una parolaccia!

Al giorno d’oggi ti assicuro che puoi ancora crescere organicamente senza l’utilizzo delle strategie elencate più avanti. È la strada più complicata e più in salita di tutte ma allo stesso tempo quella che garantirà risultati più duraturi.

Bando alle ciance, ti do subito due dritte:

  • Emula contenuti virali nella tua nicchia. Se vuoi esplodere a livello di distribuzione ti consiglio di identificare i maggiori concorrenti e studiare la loro strategia di contenuti. Se funziona per loro, funzionerà anche per te.
  • Usa liste hashtag di qualità. Sempre dai tuoi concorrenti individua quali hashtag performano meglio controllandone la top 9 di ognuno. Copia le liste ed utilizzale nei tuoi post. Puoi utilizzare Ninjalitics per vederli, digitando l’username del profilo che vuoi controllare.
  • Interagisci con gli utenti che hanno appena postato sotto un tuo hashtag di riferimento, se ne possiedi uno. Un hashtag di riferimento viene utilizzato per invitare i propri follower a creare contenuti inerenti a quel profilo (come ad esempio #ninjalitics). Questo ti consente di raggiungere sempre utenti attivi.
  • Rispondi ai commenti sotto ai tuoi post. Potrà sembrare banale, ma in pochi lo fanno. Rispondere ai tutti i commenti nella prima ora di  pubblicazione di un post aumenterà la copertura degli stessi. Oltre che fortificare la relazione con i tuoi follower
  • Crea una community intorno a te. Per farlo ti sarà richiesto molto tempo e energie, sappilo. Ma i benefici sul lungo periodo ripagheranno a pieno i tuoi sforzi.
    Rispondi sempre ai commenti, ai direct message, fai sondaggi nelle stories, mettici la faccia, sii disponibile.

La crescita organica è abbastanza facile da applicare, è sufficiente utilizzare la piattaforma in modo totalmente logico ed intuitivo. Ma richiede molto tempo ed energie.

Le strategie che seguiranno invece, sono leggermente più tecniche, ma sono sicuro che le troverai interessanti.

STRATEGIA 2: Shoutout 

Il motivo per cui ti serve budget è, in parte, per questo motivo.

Oltre alla spesa per la realizzazione e post-produzione dei contenuti ti occorre del “cash” per far crescere la tua pagina facendoti sponsorizzare da pagine più grandi della tua e nella tua stessa nicchia.

Quindi contatta pagine più grandi ed influenti per ottenere uno o più shoutout.
Magari sia nei post che nelle storie.

ATTENZIONE: Valuta prima gli insight della pagina dalla quale vuoi ricevere lo shout tenendo conto che abbia:

  • Impression elevate e che siano, a grandi linee, il doppio della copertura (se le impressions sono MOOOLTO superiori alla copertura allora qualquadra non cosa)
  • Il numero di like deve essere sempre inferiore a reach ed impressions (altrimenti fa uso di powerlikes o like automatizzati)
  • Numero alto di views nelle storie e numero alto di click su adesivi o di click sullo “swipe up”. (Utili a capire come reagisce il pubblico e se è in target)
  • Alta percentuale di popolazione che risiede nel paese che volete colpire (es: Italia)
  • Percentuale di uomini e donne
  • Età dei followers

Detto ciò almeno hai una buon probabilità di spendere bene i tuoi soldi.
Al contrario, se paghi per uno shout da una pagina con 50k e 7k following senza sapere cosa c’è dietro probabilmente sono soldi buttati.

FAI ATTENZIONE!! 

Hai poco budget?

Okay, vai di shout for shout

Contatta Influencer o pagine della tua stessa nicchia che abbiano al massimo il tuo stesso numero di followers e chiedi di essere sponsorizzato nelle storie, nei post o entrambi.

Tu farai la stessa cosa per loro in cambio.

Questa operazione è gratuita e ti consente di scalare all’infinito.
Armati di tanta pazienza.

STRATEGIA 3: Creazione di fan pages

Questa è una strategia poco utilizzata perché molto dispendiosa in termini di tempo ed energie.

Ecco come si fa:

  • Creazione di uno o più account di Viral Reposting nella nicchia in cui vuoi posizionarti, utilizzati per repostare i contenuti migliori della tua nicchia, senza ancora postare eventuali tuoi contenuti.
  • Far crescere gli account fino a 10k, 20k (scegliete tu)
  • Scegliere se iniziare a mescolare i tuoi contenuti con quelli ripostati oppure se archiviare tutti i post iniziando a postare solo i tuoi contenuti avendo già una piccola community di persone.
  • Cambiare l’username, che sarete sempre voi a decidere.

Come tutte le strategie, anche questa hai dei pro e dei contro.

PRO:

  • La pagina è cresciuta organicamente
  • Il pubblico è interessato ai contenuti della nicchia.

CONTRO:

  • Possono volerci mesi nel realizzarla
  • Archiviare tutti i post può essere rischioso se non
    producete contenuti “VIRALI” ed inerenti alla nicchia
    perché potresti perdere followers
  • Il cambio del nome può farvi perdere follower

STRATEGIA 4: Shout da profili di viral reposting 

Questa strategia è molto simile alla precedente e prevede:

  • Creazione di 3 o 4 profili di viral reposting nella stessa nicchia di riferimento
  • Portare gli account A 20/30K ognuno.
  • Creare il proprio profilo Influencer e farlo crescere attraverso gli shout dalle pagine di viral repost appena create.

Gli unici “contro” di questa strategia sono i mesi nel riuscire ad impiegarla.
Il numero delle impression potrebbero essere sproporzionate in quanto i followers arrivano delle storie o comunque non solo dai post pubblicati sul profilo personale.

Un’ altra strategia simile è quella della “mother/slave” che puoi trovare dettagliata qui, grazie all’articolo di Diego.

Bene, adesso che hai visto come realmente far crescere un profilo di un Influencer è facilmente intuibile che, con un budget molto ridotto non sia una cosa fattibile.

Chi ti si palesa davanti e ti propone una crescita in target con del F/U non può darti i risultati ottenuti con le strategie menzionate sopra.

“Eh ma ci sono Influencer che sono cresciuti con il F/U e guadagnano tanto con le collaborazioni”

Sì, ok puoi arrivare ad ottenere l’orologio gratis ed il braccialetto se fai 3 post indossando il prodotto.

Oppure preghi che i Brand non sappiano interpretare i tuoi insight e che non conoscano Ninjalitics.  Perchè credimi, la maggior parte dei profili costruiti solo con F/U hanno impression e coperture ridicole rispetto ai follower che hanno.

Quindi ti occorre del budget, a meno che tu non faccia tutto da solo.

Budget richiesto… fai i tuoi conti:

  • Creazione contenuti
  • Post produzione
  • Creazione account di viral reposting con costi di
    management per ogni singolo account
  • Costi eventuali tools
  • Costi eventuali shout: con 100€/mese andiamo a mangiarci una pizza (o un sushi) una volta a settimana. È più proficua come cosa.

Perdona il sarcasmo ma è la verità.

Se vuoi aprire un’attività non lo fai con 100 euro.

Ed un account da INFLUENCER è un’attività redditizia a 360°.
Trattala come tale.

Ah, dimenticavo: Questa strategia prevede SOLO INSTAGRAM.

Non ho tenuto conto della creazione delle altre piattaforme quali Facebook, YouTube, Pinterest, Spotify ecc.

Se ho infranto il sogno di qualche persona che vuole diventare Influencer mi dispiace, meglio la verità nuda e cruda che continuare a spendere tot al mese vedendo salire i follower ma con views, impressions, reach, salvataggi e condivisioni di un profilo da 2k follower.

30 anni, portati bene, testo cose su Instagram da quasi 2 anni e spesso condivido qualche articolo. Aiuto gli E-Commerce ad ottimizzare ed incrementare le proprie vendite su Instagram mediante campagne di Influencer Marketing ed aiuto i Brand a selezionare i migliori Influencer basandomi su dati reali e tracciabili, ottimizzandone i costi. I miei compagni d'avventura? Macbook e smartphone!

1 comments On Come aumentare follower se sei un Influencer?

Leave a reply:

Your email address will not be published.