TikTok vs Instagram

Non abbiamo fatto in tempo a lamentarci che la copertura organica su Instagram è scesa che già tutti quanti parlano di TikTok!

Si hai capito bene, TikTok, la “nuova” piattaforma che, da qualche mese sta prepotentemente entrando ed invadendo anche gli smartphone italiani. E non a caso Ninjalitics ha lanciato il primo sito per analizzare profili TikTok! 

analizzare profili tiktok ninjalitics
tiktok.ninjalitics.com

Quali sono le principali differenze a livello di contenuto tra Instagram e TikTok?

In realtà molti già la usano da mesi, ma ultimamente sembra esserci stato uno spostamento di massa verso questa nuova piattaforma, proprio per i problemi che Instagram sta avendo per la sua lotta alle automazioni.

Non so se ne sei al corrente, ma recentemente ha abbassato drasticamente i limiti di ogni azione, costringendo i manager degli account ad “adattarsi” di volta in volta (Una contro il follow/unfollow, ed una contro gli story viewer). Questa sorta di “malcontento” sembra sia la causa che spinge molti Influencer a spostare la propria audience su TikTok.

E la domanda che tutti quanti si stanno facendo è la seguente:

I contenuti che facevo su Instagram sono replicabili su TikTok?

Ovviamente la risposta è NO, o almeno un no parziale.

Per 4 motivi principali.

1. Su TikTok non puoi pubblicare foto

La prima grande differenza è che Tik-tok è una piattaforma nata solo per la condivisione di video. Non puoi metterci delle foto.

Quindi ecco la prima differenza. Se sei un content creator che ha sempre e solo creato foto, dovrai iniziare a creare contenuti video, almeno finché la piattaforma non consentirà anche la pubblicazione di foto.

E questo può essere un forte vincolo per le persone che non sono in grado di crearne.

2. Video in formato 9:16

Ma se prendo i video direttamente da Instagram e li riposto su TikTok funziona?

Sì e No.

In pratica quello che deve essere cambiato è il formato del video. Nativamente TikTok ospita video in 9:16 della durata massima di 60 secondi, quindi non dello stesso formato nativo di Instagram. Questo implica che i video repostati devono essere adattati alla nuova piattaforma.

Puoi anche non riadattarli, ma probabilmente l’algoritmo non favorirà la distribuzione del tuo video. Infatti non mi è mai capitato di vedere nella sezione “per te” un video in formato 16:9

formato video tiktok

3. L’algoritmo di TikTok

La terza differenza è la tipologia di algoritmo. È ancora presto per capire perfettamente come funziona la piattaforma, ma da quello che sembra, la viralità di un post è strettamente collegata al post stesso e non alla categorizzazione dell’account, come avviene per Instagram.

Per essere più preciso, se fate un test ed aprite un account Instagram, è davvero improbabile che andiate virale con il primo video senza aver compiuto delle interazioni in precedenza e senza aver seguito qualche account in target.

algoritmo instagram

Con TikTok sembra invece che tu possa postare un video e ricevere anche centinaia di migliaia di views anche senza aver compiuto nessun genere di interazioni prima.

Questo è un dato di fatto molto interessante in quanto ci permette di sfruttare al massimo una cosa fondamentale:

L’organicità estrema della piattaforma.

Potenzialmente, allo stato attuale, si ha la possibilità di crescere anche di 10k followers solo con un solo video.

Cosa quasi impossibile da fare con Instagram, se non con qualche hack particolare di cui non entro nello specifico.

4. La musica

Altro aspetto fondamentale da inserire all’interno del proprio contenuto TikTok a differenza di Instagram è la scelta della musica da applicare al video. Non è obbligatoria sia chiaro, ma è uno dei pilastri fondamentali della piattaforma che, come ben saprai, deriva da Musically.

ninjalitics musically

È un aspetto davvero importante della piattaforma, soprattutto per quanto riguarda la distribuzione del contenuto nella sezione “per te”.

Sembrerebbe infatti che scegliendo una canzone tra quelle più ascoltate, sia più facile apparire in quella sezione.

Tutte queste info sono da prendere con le pinze, sia chiaro.

Come fa un contenuto a diventare virale su TikTok?

Da quello che stiamo testando, sembra che il post debba affrontare 3 fasi, ed ogni fase deve rispettare determinate condizioni e ricevere X interazioni in un determinato periodo di tempo per poter accedere a quella successiva.

andare virali su tiktok

Un’altra curiosità che abbiamo notato è la retroattività dei video che abbiamo postato in precedenza. I video che rimangono fermi a poche decine di views vengono trascinati successivamente da un video che invece diventa virale. Questo è sicuramente dovuto al traffico che arriva sul profilo e porta gli utenti a visualizzare gli altri contenuti presenti, dando quella ulteriore spinta organica che i post “spenti” avevano perduto.

Queste sono le prime impressioni avute utilizzando TikTok in questi giorni. Sicuramente a breve avremo molte più info a riguardo e molti più test fatti su questa “nuova” piattaforma.

Hai già iniziato a usare TikTok? Come ti sembra?

30 anni, portati bene, testo cose su Instagram da quasi 2 anni e spesso condivido qualche articolo. Aiuto gli E-Commerce ad ottimizzare ed incrementare le proprie vendite su Instagram mediante campagne di Influencer Marketing ed aiuto i Brand a selezionare i migliori Influencer basandomi su dati reali e tracciabili, ottimizzandone i costi. I miei compagni d'avventura? Macbook e smartphone!

Leave a reply:

Your email address will not be published.